“Le vie di Dio e il cammino della storia”

Nel titolo ci ho piazzato le virgolette : è bene dichiarare che non è farina del mio sacco, ma una citazione letterale da un commento di padre Angelo Pelis -il postulatore della causa di beatificazione  di pare Mario -al post di ieri. Che riporto per intero qui sotto:

Il 26 novembre di 59 anni fa P. Mario e altri 5 Missionari Oblati italiani sbarcavano (dall’aereo) a Vientiane (Laos), dopo 27 giorni di viaggio in nave. Il 27, come oggi dunque, celebravano la Prima Messa in terra laotiana. P. Mario annota la sua “Messa n. 280, nel giorno della Medaglia Miracolosa, nella Cattedrale di Vientiane”, la stessa dove l’11 dicembre prossimo ci sarà la Beatificazione dei 17 Martiri missionari. LE VIE DI DIO E IL CAMMINO DELLA STORIA!!

Effettivamente, guardando la vicenda terrena di Mario, Paolo e dei loro colleghi di martirio e beatitudine dal nostro punto privilegiato di osservazione, non si può che toccare quasi con mano che queste misteriose strade di Dio di cui sempre parliamo e  di cui sempre ci parlano, con la postilla che sono infinite e che non sono le nostre stesse strade, esistono e sono visibili ad occhio nudo. A distanza , però: di tempo, e in certo modo anche di spazio. Vite  in apparenza anonime, sconosciute ai più, lontanissime da ogni ribalta, ingurgitate nel mare magnum della storia, sommerse nei misteri della cronaca ricostruibili a fatica, geograficamente sperdute in un lembo di terra quasi impensabile per lontananza e diversità dai contesti di provenienza, inghiottite nello sperduto fitto di una boscaglia asiatica, consumate in  un remoto pezzetto di mondo tra protagonisti di cui spesso non conosciamo né il volto né la voce …. ma ecco che nel tempo, nella prospettiva, nella dimensione che ci pare talvolta casuale di piccoli fatti e accadimenti che rendono possibile la cosa, riemergono da quell’oblio a cui parevano destinate, in certi casi anche fisicamente, come per Borzaga e il suo catechista.Tornano a galla. Prendono a  navigare. Innescano correnti. E gradatamente, inspiegabilmente in certi casi, manifestano nel tempo di avere uno spessore, una capacità di comunicazione, una presenza viva infinitamente più incisiva e universale di quella che potevano avere avuto in vita…

Cavolo: è il realizzarsi sotto il mio naso della parabola del chicco di frumento che muore e porta molto frutto, il compiersi delle promesse evangeliche a chi a quelle promesse ha creduto davvero, creduto sul serio, creduto fino in fondo, tanto da scommetterci e metterci la vita tutta intera.  Questo mi può essere di insegnamento, di rivelazione e di consolazione. Nello stesso tempo,  è inutile lasciarmi prendere dagli entusiasmi del momento e mettere tra parentesi o nascondere sotto il tappeto quello a cui- sempre e necessariamente- tutto questo è connesso e con cui è impastato: fatica, solitudine, dolore e sangue. Torno a pensare in questo momento  alle madri di questi diciassette che tra poco festeggeremo nella gloria, loro malgrado dirette “discendenti” di Maria sul Golgota, e alla desolazione del loro struggimento. Chissà se avranno sentito risuonare dentro  di sé, come pronunciate per loro stesse -diventate anch’esse luogo di realizzazione della profezia- le parole  di Simeone a Maria…e a te una spada trafiggerà l’anima.

Morale: rallegriamoci ed esultiamo.Siamo fatti per la gloria. ecc ecc. Vero. Bene. Ma non posso chiudere la croce nel cassetto. E non posso illudermi che riguardi solo JC e i suoi amici martiri, sparsi qua è là per il globo e per la storia. Bene che mi abitui ( meglio tardi che mai) all’idea….

PS. Grazie a padre Angelo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...