Avvento.

Il mistero dell’Avvento mi piace molto, perché è il più grande mistero dell’umanità e di ogni singola anima nostra. Quando verrà il Signore? Quando Gesù trionferà pienamente nelle anime nostre? Quando verrà e non ci abbandonerà mai più, e sarà vinta per sempre la lotta col male? Il pensiero che noi uomini, e io in persona più di tutti, spendiamo le nostre giornate per impedire l’Avvento del Signore, mi spaventa davvero. (“Diario di un uomo felice”, 1 dic 1957).

E bravo, il nostro Uomo Felice.Che ancora una volta parte dalla solenne e apparentemente appagata enunciazione dei principi, per giungere a squassare la propria tranquillità e il proprio sentirsi a posto con la coscienza, scrollandosele di dosso per non volerle più.

Sarei uno stupido se non mi lasciassi condurre da lui, visto che ho la fortuna di avere qui le sue parole a farmi da guida.Perché anche per me, ancora una volta, arriva il tempo dell’ Avvento e anch’io, che pure me lo ritrovo addosso all’improvviso, preso dalla inesorabile routine quotidiana che macina rapidamente scadenze e ricorrenze,  non posso che dire che mi piace molto.Perché l’Avvento vuol dire Natale che arriva, soprattutto, e anche se non c’è piu’ il fascino irripetibile dell’infanzia, resta la nostalgia di quel fascino che, prima di ogni connotazione religiosa, addolcisce l’anima e inclina alla tenerezza.Mi domando però: c’è qualcosa di male in questo? No. C’è qualcosa di evangelico, in questo?No, nemmeno. Dunque, meglio fermarsi alle domande prettamente cristiane che si pone Mario:partendo, particolare non da poco, dalla constatazione che l’avvento non è solo l’antipasto del grande mistero della storia della salvezza, ma di ogni singola anima nostra: compresa la miaHo mai considerato la questione sotto questo profilo? Che si tratti del più grande mistero della mia anima? Francamente, no. E già qui, ce ne sarebbe da meditare: per le intere quattro settimane. Ma andiamo avanti.

Quando verrà il Signore? Quando Gesù trionferà pienamente nella mia anima? Quando verrà e non mi abbandonerà mai più, e sarà vinta per sempre la lotta col male? Sulla prima domanda, vado abbastanza liscio. Questo sì, come tutti, me lo chiedo e me lo chiedo di continuo. Ne abuso, persino, dal momento che me lo chiedo ad ogni dolore, ingiustizia e patimento innocente in cui sbatto la faccia: compresi quelli davanti ai quali sarebbe perlomeno più costruttivo chiedermi: quando mi deciderò a fare qualcosa io per questa situazione? Sulle altre due domande, il terreno si fa già più impervio. Provo a chiedermi: quando Gesù trionferà pienamente nella mia anima? L’effetto è grottesco, se paragonato all’altalenante spazio  che io Gli riservo, capricciosamente, a seconda dei periodi, degli stati d’animo, delle contingenze. Ma quale ” trionfo”, se è il mio sentimento- peggio il sentimentalismo – che rischia di dettare i tempi e le priorità al mio interno? Hanno’dda venì, per dirla alla romana, sia il trionfo che il “pienamente”….

Terza domanda.Quando verrà e non mi abbandonerà mai più, e sarà vinta per sempre la lotta col male? Qui andiamo veramente in mare aperto. Quel ” non mi abbandonerà mai piu'” è molto bello a dirsi di slancio, ma terribilmente e spaventosamente impegnativo se si realizzasse per davvero. Gesù viene, ma non sta lì a fare da soprammobile, da ninnolo in bella mostra; nemmeno ci sta a essere piazzato in cassaforte perchè io, quando mi gira, scenda nei meandri di me a tirarlo fuori e a contemplarmelo gelosamente dicendomi quanto è bello, per  poi rificcarlo sotto chiave…Gesù quando viene e non ti molla, ti sceglie, ti manda e sappiamo bene per andare dove. Sono sicuro di volerlo per davvero? Sono sicuro di volerlo fino in fondo? E questa ” lotta con il male “, di cui è abbastanza facile parlare se faccio riferimento al Male e al male universale, sono sicura di volerla intraprendere e ingaggiare veramente, senza quartiere, con il mio, di male? Quello in cui non solo scivolo e cado, ma a cui magari sono persino abituato, se non sotto sotto affezionato…..

E qui arriva il colpo di Mario, la stoccata in pieno stile Borzaga: Il pensiero che noi uomini, e io in persona più di tutti, spendiamo le nostre giornate per impedire l’Avvento del Signore, mi spaventa davvero. Verità scomoda, ma evidente, se uno ha la limpidezza di sguardo e di cuore di Mario nel sapersela dire. Il peggior nemico di Cristo perché venga nella mia vita , sono io.Che piazzo appunto il mio IO, ingombrante e pervasivo, ovunque, e dovunque; compreso Dio, che riduco e distorco a mia idea, mia interpretazione di Dio.E così facendo, divento un ostacolo formidabile alla venuta di Cristo non solo in me, ma anche nella storia. Dal momento che sono io, siamo tutti quanti, le stradicciole attraverso le quali Dio puo’ continuare a venire nel mondo  per tutti i tempi.Non se ne è scelte altre. Se io la mia stradicciola la ostruisco e la rendo impraticabile, non frego solo me: frego tutti quanti e la storia della salvezza nel suo complesso. Bingo.

Caro Mario, ti ringrazio. Come al solito la quantità di roba che viene fuori se uno si sofferma un attimo su qualcuna delle tue parole, è impressionante. Forse troppa per una capra come me, refrattaria alle meditazioni troppo profonde.Per oggi  mi pare di potermela cavare così:  Avvento? Ok. Gesù è venuto una volta, e continua a venire e sempre verrà.

Adesso, sono io quello che deve decidersi ad andare.

Annunci

Un pensiero su “Avvento.

  1. Il 26 novembre di 59 anni fa P. Mario e altri 5 Missionari Oblati italiani sbarcavano (dall’aereo) a Vientiane (Laos), dopo 27 giorni di viaggio in nave. Il 27, come oggi dunque, celebravano la Prima Messa in terra laotiana. P. Mario annota la sua “Messa n. 280, nel giorno della Medaglia Miracolosa, nella Cattedrale di Vientiane”, la stessa dove l’11 dicembre prossimo ci sarà la Beatificazione dei 17 Martiri missionari. LE VIE DI DIO E IL CAMMINO DELLA STORIA!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...